IL FESTIVAL

Il festival Bianco e nero, organizzato da Interforma e curato dal critico M. Dolores Picciau, è alla sua seconda  edizione e si propone come una rassegna sulle arti. Si tratta di un appuntamento culturale caratterizzato quest’anno dall’allestimento di una mostra inedita del fotoreporter Uliano Lucas, dal titolo Punti di vista affiancato da  incontri, reading, percorsi guidati, laboratori con artisti provenienti da tutto il mondo che si ritrovano  a Cagliari e in alcuni comuni del Consorzio dei Laghi (Orroli, Nurri, Serri, Isili, Esterzili, Sadali) per vivere un’indimenticabile atmosfera di festa.

Da ottobre a novembre partecipano alla manifestazione le voci più interessanti della cultura nazionale secondo un’accezione ampia e curiosa della cultura, che punta alla conoscenza di territori e linguaggi lontani dai canoni tradizionali.

IL TEMA. Attraversamenti

Abbiamo voluto chiamare il festival Attraversamenti, un titolo che rende conto dell’ intento di  dare voce a problematiche di enorme impatto sulle nostre vite e sulla nostra percezione di quella che chiamiamo globalizzazione.

L’idea è quella di parlare dei nostri territori, osservare i cambiamenti, analizzare le nostre città sempre più multiculturali che si arricchiscono di colori, sapori, profumi di mondi e culture diverse. Infatti da diversi anni ormai  il nostro paese ha visto invertire la tradizionale tendenza per ciò che concerne i flussi migratori trasformandosi da paese di emigrazione a paese di immigrazione. Nell’attuale quadro sociale, l’incontro con l’Alterità non è più limitato ad episodi sporadici, ma rientra nelle situazioni di vita quotidiana: la società globale si può comprendere solo a partire dalle identità locali.

COME E PERCHÉ

Multiculturalità, immigrazione, integrazione  sono solo alcune declinazioni possibili del titolo,  che è incentrato sull’incontro con il diverso, con l’Altro per verificare nuove modalità di relazione finalizzato ad un arricchimento reciproco.
La rassegna ha finalità socio – educative e formative, e si propone di vivere in un modo pratico, curioso, geniale, divertente la Sardegna, le sue città, i suoi piccoli centri urbani e le menti giovani del tessuto culturale che vi abitano.

Alcune fasi del progetto prevedono:

  • Allestimento di una mostra inedita di Uliano Lucas dal titolo Punti di vista;
  • Un ciclo di attività laboratoriali e seminari sul tema dell’immigrazione/integrazione;
  • Visite guidate nei territori e nei monumenti dei paesi coinvolti;
  • Incontri con personaggi del mondo del giornalismo, cultura, scrittura, critica la cui presenza potrà determinare un maggiore flusso turistico nei territori coinvolti;
  • Laboratori sulla fotografia on the road che si svolgeranno nelle principali vie cittadine;
  • Pubblicazione di un volume  sulla mostra e di un cd multimediale con gli elaborati degli studenti.